DIVIETO DI LICENZIAMENTO COLLETTIVO E PER G.M.O. COVID-19: PROROGA FINO AL 28 AGOSTO 2021

Il decreto Sostegni-bis, stando alle dichiarazioni del Ministero del Lavoro Orlando, prorogherà fino al 28 agosto 2021 il divieto di licenziamento per le aziende che chiederanno la CIGO Covid dall’entrata in vigore del decreto fino al 30 giugno 2021.

 

Il decreto Sostegni aveva prorogato il divieto di licenziamento individuale per giustificato motivo oggettivo e di licenziamento collettivo fino al 30 giugno 2021 per tutti i datori di lavoro e dal 1° luglio al 31 ottobre 2021 per i destinatari del FIS, della Cassa integrazione in deroga e dei Fondi di solidarietà bilaterale.

Il decreto Sostegni-bis prorogherà di due mesi la data di giugno (fino al 28 agosto 2021) e sembra che la proroga si applicherà alle aziende che chiederanno di utilizzare le settimane di Cassa integrazione ordinaria COVID dall’entrata in vigore del decreto fino al 30 giugno.

Deroghe al divieto di licenziamento

Il divieto non opera nei seguenti casi:

  • Licenziamenti motivati dalla cessazione definitiva dell’attività dell’impresa;
  • Licenziamenti per cessazione definitiva dell’attività dell’impresa conseguente alla messa in liquidazione della società senza continuazione, anche parziale, dell’attività, se nel corso della liquidazione non si configura la cessione di un complesso di beni o attività che possano realizzare un trasferimento d’azienda o di un ramo di essa;
  • Ipotesi di accordo collettivo aziendale, stipulato dalle organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative a livello nazionale, di incentivo alla risoluzione del rapporto di lavoro, limitatamente ai lavoratori che aderiscono al predetto accordo;
  • Licenziamenti intimati in caso di fallimento, quando non sia previsto l’esercizio provvisorio dell’impresa o ne sia disposta la cessazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *